Smart Working: il lavoro ai tempi del Coronavirus.

In seguito ai recenti sviluppi sull'emergenza Covid-19, in Italia sono sempre più le aziende e le attività che hanno scelto, per la salvaguardia della salute dei dipendenti e delle loro famiglie, di abbandonare momentaneamente gli uffici e di passare allo Smart Working.

Che cos'è lo Smart Working?

Lo Smart Working, o lavoro agile, è una modalità di esecuzione del rapporto lavorativo, caratterizzata dall'assenza di vincoli spaziali e orari, che procede per obiettivi, in seguito ad un accordo stabilito tra dipendente e datore di lavoro. Dal 1° marzo 2020, un nuovo decreto ha promosso il massimo utilizzo di questa modalità, da parte di tutte le imprese che potevano continuare a svolgere il proprio lavoro permettendo ai dipendenti di rimanere nella sicurezza delle proprie case, grazie all'utilizzo di pc, tablet e smartphone. 

Consigli utili per lavorare da casa. 

Svegliarsi ogni mattina, andare in ufficio, parlare con i colleghi durante la pausa caffè, avere un confronto diretto e un continuo scambio di idee sono tutte cose a cui è difficile rinunciare, perché fanno ormai parte di una ben consolidata routine lavorativa.

Lavorare da casa però, se fatto nel modo giusto, può portare a piacevoli risultati. Per essere produttivi anche tra le mura domestiche, è importante, prima di tutto, ritagliarsi un angolino tranquillo in cui sistemarsi, continuare a mantenere i soliti orari, le abitudini quotidiane- alzarsi, fare colazione, vestirsi- e i giorni lavorativi stabiliti, concedendosi una pausa durante il fine settimana. È indispensabile gestire al meglio il tempo dedicato al lavoro, evitando quanto più possibile ogni tipo di distrazione. Ogni tanto però è bene fermarsi e magari sentire i colleghi, organizzando una pausa caffè collettiva durante una videochiamata.

Lo smart working ci consente di rimanere tra le mura domestiche, ma nel caso ci sia la reale necessità di uscire, rimane fondamentale attuare tutte le precauzioni necessarie in materia di prevenzione. Mascherine, guanti monouso e gel igienizzanti restano i migliori alleati che abbiamo per combattere il Covid-19 e per evitarne la diffusione.