Farmasave
Mag 2 - Soluzione orale - 20 flaconcini - 1,5 g/10 ml

Mag 2 - Soluzione orale - 20 flaconcini - 1,5 g/10 ml

14,90 € 12,71 €
-15%
Quantità:
Minsan: 025519036
Casa Farmaceutica SANOFI OTC+PARAF
Disponibile
  |  Libretto informativo
A Cosa Serve?
Stanchezza ed affaticamento fisico. Stress ed ansia.
Disponibile in
bustine
 compresse effervescenti
 flacone
Adatto a
adulti
adulti

Perchè acquistare Mag 2 - Soluzione orale?

Mag 2 è un integratore alimentare molto utile in tutte quelle situazioni che richiedono un maggiore apporto di magnesio o in caso di carenze alimentari che comportano una riduzione di questo sale minerale.
In particolare, il magnesio, può essere utile in caso di stanchezza ed affaticamento fisico spesso associato a crampi muscolari, o per favorire l'attività del sistema nervoso che può essere alterata in situazioni di stress psicologico ed ansia ma anche durante la gravidanza o la menopausa per ridurre i fastidiosi sintomi spesso associati alla mancanza del ciclo mestruale.
La sua formulazione a base di magnesio pidolato consente un rapido assorbimento e soprattutto l'accumulo nelle cellule in cui serve maggiormente.

A che serve Mag 2 - Soluzione orale?

Mag 2 è un integratore di magnesio utile per:

  • Stanchezza ed affaticamento fisico
  • Carenze alimentari
  • Stress ed ansia
  • Gravidanza
  • Menopausa

Come e quando si prende Mag 2 - Soluzione orale?

Per gli adulti assumere 3 flaconcini al giorno.
Per i bambini la posologia deve essere necessariamente stabilita dal medico.
Utilizzare solo per brevi periodi.

Effetti collaterali

Si possono verificare effetti collaterali quali: disturbi digestivi, diarrea, dolori addominali.

Controindicazioni

Non usare in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi dei componenti del prodotto.
Non assumere in caso di grave insuffienza renale o in caso di terapia digitalica.
La somministrazione di magnesio per via orale può determinare un ridotto assorbimento delle tetracicline, è raccomandabile quindi di non somministrare contemporaneamente MAG2 e farmaci a base di tetracicline, ma di mantenere almeno 3-4 ore di distanza fra le due somministrazioni. I chinoloni devono essere somministrati almeno 2 ore prima o 6 ore dopo la somministrazione di prodotti che, come MAG2, contengono magnesio, per evitare interferenze con il loro assorbimento. Nel caso di somministrazione concomitante di magnesio e colecalciferolo (vitamina D3) si consiglia il controllo della calcemia per evitare la possibile comparsa di ipercalcemia. Si sconsiglia l’uso concomitante di prodotti contenenti sali di calcio o fosfato poiché tali prodotti impediscono l’assorbimento del magnesio. L’assunzione contemporanea di prodotti a base di magnesio con farmaci deprimenti il sistema nervoso centrale (SNC), incluso l’etanolo, può potenziare gli effetti sul SNC del magnesio ed è consigliabile che avvenga sotto controllo medico e nei casi di effettiva necessità.
Durante l'allattamento è possibile utilizzare l'integratore.

Composizione di Mag 2 - Soluzione orale

Un flaconcino contiene: Principio attivo: Magnesio pidolato 1,500 g
Eccipienti: saccarosio, metile p–idrossibenzoato sodico, propile p–idrossibenzoato sodico

Come si conserva Mag 2 - Soluzione orale?

Conservare il prodotto in un luogo fresco ed asciutto al riparo da fonti di calore che potrebbero comprometterne l'integrità.

Consigli utili e curiosità relative a Mag 2 - Soluzione orale

Il Magnesio presente in Mag 2 è un minerale fondamentale per il nostro organismo perché aiuta a regolare la funzione di cellule, tessuti ed organi. 
Generalmente l'apporto attraverso l'alimentazione è sufficiente a garantire un'adeguata presenza all'interno del corpo. 
In particolare, il magnesio, contribuisce alla funzionalità muscolare e si accumula principalmente all'interno delle ossa. La sua carenza causa aumento dell'eccitabilità muscolare ma anche perdita di peso e vomito associato all'anoressia. In caso di eccesso si possono avere disturbi dell'attività cardiaca e respiratoria.

Libretto informativo

Principi attivi

Un flaconcino contiene : Principio attivo: Magnesio pidolato 1,500 g (corrispondenti a 122 mg di ione Mg++) Eccipienti: saccarosio, metile p–idrossibenzoato sodico, propile p–idrossibenzoato sodico. Una bustina monodose di soluzione contiene : Principio attivo: Magnesio pidolato 1,500 g (corrispondenti a 122 mg di ione Mg++) Eccipienti: saccarosio, metile p–idrossibenzoato sodico, propile p–idrossibenzoato sodico. Una bustina contiene : Principio attivo: Magnesio pidolato 2,250 g (corrispondenti a 184 mg di ione Mg++)Eccipienti: saccarosio Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1

Eccipienti

mag2 1,5 g/10 ml soluzione orale Saccarosio, aroma d’arancia, metile p–idrossibenzoato sodico, propile p–idrossibenzoato sodico, acqua. mag2 2,25 g polvere per soluzione orale Saccarina sodica, acido citrico monoidrato, saccarosio, aroma di limone.

Indicazioni terapeutiche

Stati carenziali di magnesio.

Controindicazioni/Effetti indesiderati

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Grave insufficienza renale (clearance della creatinina inferiore a 30 mL/min). Da non somministrare nei soggetti sottoposti a terapia digitalica.

Posologia

Solo per adulti: 3 flaconcini o 3 bustine monodose di soluzione o 2 bustine di polvere al giorno. Nei bambini, la posologia potrà essere stabilita dal medico previamente consultato. Attenzione: usare solo per brevi periodi di trattamento.

Conservazione

Soluzione orale: Conservare a temperatura non superiore a 25° C. Polvere per soluzione orale: Nessuna precauzione per la conservazione.

Avvertenze

In pazienti con insufficienza renale è necessario ridurre la posologia e monitorare la funzionalità renale e la magnesemia. È opportuno considerare la possibilità che in corso di trattamento si verifichi depressione dell’attività cardiovascolare e respiratoria. Ogni flaconcino di MAG2 soluzione contiene 3,5 g di saccarosio. Ogni bustina monodose di soluzione di MAG2 contiene 3,5 g di saccarosio. Ogni bustina di MAG2 polvere contiene 2,985 g di saccarosio. Se preso in accordo con la dose consigliata, l’assunzione giornaliera di saccarosio corrisponde a 10,5 g per i flaconcini e le bustine monodose di soluzione e 5,97 per le bustine di polvere. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, malassorbimento di glucosio–galattosio, o deficit di saccarasi–isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. MAG2 soluzione orale contiene p–idrossibenzoati: possono causare reazioni allergiche (anche ritardate) e, eccezionalmente, broncospasmo.

Interazioni

La somministrazione di magnesio per via orale può determinare un ridotto assorbimento delle tetracicline, pertanto è raccomandabile di non somministrare MAG2 contemporaneamente a farmaci a base di tetracicline, ma di mantenere almeno 3–4 ore di distanza fra le due somministrazioni. I chinoloni devono essere somministrati almeno 2 ore prima o 6 ore dopo la somministrazione di prodotti a base di Magnesio per evitare interferenze con il loro assorbimento. Nel caso di somministrazione concomitante di prodotti a base di magnesio e colecalciferolo (vitamina D3) si consiglia il controllo della calcemia per evitare la possibile comparsa di ipercalcemia. Si sconsiglia l’uso concomitante di preparati contenenti sali di calcio o fosfato poiché tali prodotti impediscono l’assorbimento del magnesio. L’assunzione contemporanea di prodotti a base di magnesio con farmaci deprimenti il Sistema Nervoso Centrale può potenziare gli effetti sul SNC del magnesio e deve essere valutata attentamente.

Effetti indesiderati

Rari disturbi digestivi, diarrea, dolori addominali. Sono stati segnalati casi eccezionali di intolleranza individuale al magnesio, che possono essere trattati con antistaminici per via orale o parenterale.

Sovradosaggio

In seguito a somministrazione massiva di magnesio o durante il trattamento di pazienti con insufficienza renale grave sono stati riportati casi di ipermagnesemia. I sintomi osservati comprendono disturbi del ritmo cardiaco, depressione respiratoria e disturbi della trasmissione neuromuscolare. Il trattamento deve prevedere reidratazione con ripristino di una diuresi abbondante o diuresi forzata. In presenza di insufficienza renale è necessario il trattamento dialitico.

Gravidanza e allattamento

È consigliabile che in gravidanza e allattamento l’assunzione del farmaco avvenga sotto controllo medico e nei casi di effettiva necessità. Il magnesio è considerato compatibile con l’allattamento.

Le sorprese non finiscono mai
iscriviti alla nostra newsletter
per te offerte e contenuti speciali